Caricamento in corso...
Menu

Dialogo con l’Antico

 

Il Museo Civico Archeologico di Castiglion Fiorentino ospita dal 22 aprile ‒ fino al 30 giugno 2018, le opere di “Dialogo con l’ Antico”. Vanno in mostra  per la personale di Lucio Minigrilli (Arezzo 1980) evocando un universo naturale in cui si mescolano richiami al mito e all’estetica classica; il mare, scrigno del tempo fa riemergere tronchi, coralli, reperti i quali sono solo alcuni degli ingredienti che caratterizzano questa esposizione, una sorta di ritorno alle origini, alla mitologia, elemento primordiale, luogo soprattutto mentale su cui si sono storicamente misurati filosofi, intellettuali, avventurieri ed artisti.

 

“Il Re del Deserto”, Miniature in Bronzo

 

Lo scultore Lucio Minigrilli ha riprodotto fedelmente in scala 1/12 tutti i dettagli e le caratteristiche dell’opera madre, il monumento in onore di Fabrizio Meoni, che tanta emozione ha suscitato, collocandosi tra le opere più importanti che celebrano gli sportivi di tanto grande valore. Anche i modelli sono realizzati in bronzo, moto e pilota, mentre la base è fatta in travertino oniciato. Ogni pezzo viene realizzato con la tecnica della fusione a cera persa e tutte le fasi sono lavorate a mano dall’artista, con la stessa passione e cura che ha generato il capolavoro originale.

OMINO D’ORO

Nel centro storico di Arezzo verso la fine degli anni ’60 si poteva incontrare fermo agli angoli delle strade un uomo tutto vestito d’oro, con appresso una bicicletta anch’essa d’oro. Aspettava il figlio disperso durante la guerra in Russia se ne stava in silenzio con grande dignità nella sua infinita attesa. La scultura dell’ Omino d’Oro  è stata collocata lungo il Sentiero della Bonifica della Chiana, in località San Zeno alle porte di Arezzo accanto a quella di un altro personaggio “singolare “ della storia locale,  la Sputaci

PREMIO PIETRO L’ARETINO


Il Premio Pietro Aretino, viene consegnato agli aretini più meritevoli. La motivazione del premio riguarda gli  aretini che nei vari ambiti culturali si sono distinti e sono diventati riconoscibili e popolari portando nel mondo il nome di Arezzo.

Il Re del Deserto – Ottobre/Dicembre 2017

Il 14 Maggio 2017 il Monumento in bronzo a Fabrizio Meoni è divenuto realtà, in una toccante cerimonia di inaugurazione alla presenza di motociclisti, ospiti e amici da tutta Italia. L’imponente opera in bronzo realizzata dallo scultore Lucio Minigrilli dell’indimenticabile uomo e pilota in dimensioni reali da il benvenuto a tutti coloro che giungono a Castiglion Fiorentino lungo l’arteria principale. L’entusiasmo e l’emozione che si sono sviluppati durante il percorso di creazione di questa grande opera sono stati così forti da porre subito le basi per un ulteriore progetto: la realizzazione di modelli del monumento in scala ridotta e in pezzi numerati.

Lo scultore Lucio Minigrilli ha riprodotto fedelmente in scala 1/12 tutti i dettagli e le caratteristiche dell’opera madre, che tanta emozione ha suscitato, collocandosi tra le opere più importanti che celebrano gli sportivi di tanto grande valore. Anche i modelli sono realizzati in bronzo, moto e pilota, mentre la base è fatta in travertino oniciato. Ogni pezzo viene realizzato con la tecnica della fusione a cera persa e tutte le fasi sono lavorate a mano dall’artista, con la stessa passione e cura che ha generato il capolavoro originale.

Il Re del Deserto, pezzo da collezione e di elevato valore artistico, vuole ricongiungersi agli ideali di Fabrizio Meoni e al proseguimento della sua missione. La tiratura limitata in dodici pezzi, di cui 10 numerati e due prove d’artista, sarà singolarmente certificata e autenticata dall’artista stesso agli acquirenti. Le dimensioni sono le seguenti: circa 22 cm di lunghezza, 12,50 cm di larghezza e 26 di altezza. Dodici piccole grandi opere a perenne memoria del grande pilota e del suo mondo fatto di passione, coraggio, tenacia e grandi qualità umane sempre dedicate al soccorso dei più deboli.

Per maggiori informazioni, clicca qui.

Inaugurazione del monumento a Fabrizio Meoni, domenica 14 maggio 2017

Monumento a Fabrizio Meoni: inaugurazione

La Città di Castiglion Fiorentino e la Fondazione Fabrizio Meoni Onlus sono liete di annunciare per il 14 maggio, domenica, la data ufficiale dell’inaugurazione del Monumento all’indimenticabile uomo e pilota, grazie al contributo di Aziende ed Enti che con entusiasmo e convinzione hanno aderito; Lucio Minigrilli, scultore, ha lavorato quasi due anni per concepire e realizzare un’opera unica, con cuore e tecnica, che rimarrà per sempre simbolo del legame tra Fabrizio e la sua città, ma anche una celebrazione universale di questo sport e della passione di chi lo pratica e segue.