Caricamento in corso...
Menu

Biografia

Biografia di Lucio Minigrilli

Lucio Minigrilli nasce ad Arezzo nell’aprile del 1980.

Dopo il diploma di Maturità Scientifica nel 1999 si laurea in Studi Umanistici curriculum in storia dell’arte e dell’architettura presso l’Università degli Studi di Siena con una tesi in arti applicate in età moderna in cui analizza “I Gioielli Religiosi conservati presso il Monastero di Camaldoli” e nel 2017 completa gli studi con il master Universitario in Storia e Design del Gioiello.

Si avvicina in età giovanile alla scultura seguendo vari corsi di modellato. Vive e lavora tra Castiglion Fiorentino e Firenze. Gli elementi classici quali sculture greche e romane, oltre alla natura e gli animali sono sua principale fonte di ispirazione. Rivolge particolare attenzione al mondo antico. I suoi soggetti spaziano dalle piccole sculture per il settore orafo sino ad opere di grandi dimensioni raffiguranti animali ma anche figure umane, dove regnano protagonisti miti dell’ antichità attualizzandoli attraverso i loro significati più profondi. Il mito infatti è al centro della sua ricerca artistica come contenuto vivo e necessario nel contesto contemporaneo.

Ama disegnare a sanguigna su carta donando al materiale un sapore di tempi antichi. I disegni diventano spesso il punto di partenza per creare le sue opere, ispirandosi all’antico, al perduto.

Nel 2009 inizia a sperimentare la scultura per microfusione in bronzo, argento e oro trasformando le sue creazioni in gioielli.

Ricorrenti nei suoi temi sono: il fauno, il cavallo e gli elementi architettonici.

Tra le mostre recenti di maggiore risalto, ricordiamo: A Locarno (CH) all’esposizione “Magia Artigiana” nel 2011 a Montrèal in Canada nel 2010 partecipa a varie mostre collettive sia in Toscana che all’estero.
Dal 2014 collabora con l’azienda Argenterie Giovanni Raspini S.p.A. nella realizzazione dei modelli per le collezioni e le mostre a tema.

Opere pubbliche:

2009 – Realizzazione della Statua in memoria di Angiolina Cipollini detta “La Sputaci” presso il sentiero della Bonifica, Arezzo
2010 – Testa di “Fauno Ebbro” presso la sala consiliare del comune di Castiglion Fiorentino, donata al comune in occasione della ristrutturazione della sala consiliare
2014 – Realizzazione del portale in bronzo della navata centrale della chiesa dei S.S. Quirico e Giulitta di Rigutino, Arezzo
2017 – Monumento alla memoria di Fabrizio Meoni Città di Castiglion Fiorentino.